La ex Chiesa di Masciago dedicata a San Martino

Data:
04 Settembre 2013
Immagine non trovata
Nonostante le minuscole dimensioni, il 14 luglio 1579 era stata consacrata da San Carlo Borromeo. Il cardinale Andrea Carlo Ferrari, fin dal 1896, aveva prescritto che si tenesse l’"omelia" nella chiesetta, durante la Messa parrocchiale; quattro anni dopo volle che a Masciago "dove svolgeva il servizio religioso il M.Rev.do Don Giajcomo Bonfanti, Cappellano del Legato Mariani e Coadiutore della Parrocchia", si celebrasse tutti i giorni e ogni domenica si tenesse "dottrina ai ragazzi"; nel 1910, inoltre, concesse di poter conservare perpetuamente il Santissimo Sacramento. Da ciò si evince come era necessario l’ampliamento della chiesina. Sulle rive del Seveso, in zona periferica, sorge Villa Sonzogno Mariani Compostella, già censita nel 1722; in Corso Milano sorge "Villa Tanzi"; mentre in quello che una volta era il centro di Masciago, rimane una bella torre quadrata in cotto che è quanto resta di Villa Agnesi. Si è conservato intatto il complesso architettonico di Villa Zari, di particolare interesse sia per l’edificio che per l’intorno.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 13 Luglio 2020