Immagine non trovata
"Una settimana un po' più frenetica del solito, così come succede sempre dopo l'introduzione di un nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, ma almeno ci sono belle novità". Il sindaco Giovanni Sartori fa il punto della situazione riguardo al coronavirus e alle misure adottate a Bovisio Masciago.

1) I numeri. "Parto dai numeri delle persone positive - afferma il sindaco - o in sorveglianza - afferma Sartori - perché questa settimana mi hanno dato soddisfazione. Diverse le persone guarite, altre stanno un po' meglio. Al momento siamo a 39 persone positive di cui 17 a domicilio, quelle meno gravi. Siamo fermi a 7 decessi, mentre le persone guarite sono finalmente diventate 11. Sono invece 58 quelle in sorveglianza attiva".

2) Le mascherine. "A partire da domani - dichiara il primo cittadino - e per tutto il weekend è in programma una nuova distribuzione delle mascherine. E' sempre difficile fare delle scelte, sapendo che bisogna escludere qualcuno. La scelta condivisa è stata quella di darne ancora a tutti i cittadini over 60, considerando che chi va al lavoro deve già riceverla dalla sua azienda e che per le fasce medie è meno difficile uscire di casa e acquistarne una. Lo so che in questo modo si penalizza sempre qualcuno, ma non abbiamo la possibilità di darle a tutti. Spero che tutti capiscano che, sebbene il virus possa colpire chiunque, gli over 60 sono quelli che rischiano conseguenze peggiori. Un grazie a nome di tutti, ovviamente, agli instancabili volontari della Protezione civile e a chi sta dando una mano con la distribuzione".

3) Cimitero. "Una delle novità - racconta Sartori - è la riapertura del cimitero. Da lunedì sarà possibile andare a trovare i nostri cari defunti. Mi raccomando, mascherina quando si esce di casa e teniamo le distanze dagli altri a scopo precauzionale".

4) Piattaforma ecologica. "E' la seconda novità - spiega il sindaco -. Da settimana prossima sarà possibile andare alla piattaforma ecologica per conferire qualsiasi tipologia di rifiuto. Per il momento abbiamo preferito conservare la modalità dell'appuntamento telefonico: bisogna telefonare allo 0362/511.243 il lunedì, mercoledì o venerdì dalle 9 alle 13 per concordare il momento in cui recarsi in via Brughetti".

"Al momento questo è tutto - conclude Sartori - anche se stiamo valutando altre riaperture. Preferisco aspettare qualche giorno per dirvi di cosa si tratta. Stiamo facendo approfondimenti, non vi nascondo che ci sono anche preoccupazioni per quanto riguarda le persone positive o in sorveglianza attiva. Non sono poche, non diminuiscono. Anche l'andamento di questi dati è da considerare in modo serio e responsabile per evitare di pagare tutti le conseguenze".

Ultimo aggiornamento

Lunedi 26 Ottobre 2020