Segnalazioni al Comune: mai stato così facile

Pc o smartphone, ovunque vi troviate, sono più che sufficienti

Data:
29 Luglio 2020
Immagine non trovata

I più hanno inevitabilmente notato un restyling dal punto di vista grafico. Il nuovo sito del Comune, in realtà, offre molto di più rispetto alla versione precedente: sia agli uffici che lo utilizzano sia agli utenti che lo consultano.

Tra le novità ce n'è una particolarmente significativa: la possibilità di fare segnalazioni al comune con un paio di click. Direttamente sulla homepage del sito (in alto dove c'è la testata) si trova il link "Segnalazioni". Abbiamo identificato quelle più comuni, ma è possibile inviare anche testi generici. Chi si è registrato al sito oltre al testo può anche allegare eventuali fotografie.

Quando si preme il tasto finale di invio, il testo arriva direttamente all'ufficio di competenza ma anche al Protocollo comunale affinché rimanga traccia della segnalazione.

"Stiamo dedicando molta attenzione alla comunicazione - spiega l'assessore Alice Brambilla - nella consapevolezza che c'è molto da fare. La scelta, però, è chiara: facilitare la comunicazione nei due sensi, quindi non solo dal municipio verso l'esterno, ma anche da parte dei cittadini verso il Comune. Già durante l'emergenza coronavirus credo che molti cittadini siano rimasti piacevolmente sorpresi quando hanno ricevuto risposte ai messaggi privati su Facebook anche in orari serali e nel weekend. Coerentemente con quella scelta crediamo che mettere in primo piano la parte delle segnalazioni sia un gesto doveroso, importante, un ulteriore segno di attenzione".

"Durante la campagna elettorale - afferma il sindaco Giovanni Sartori - mi ero impegnato a tenere in ordine il nostro paese. Ci sono situazioni di degrado da risolvere, ci sono problemi nuovi da affrontare, nuove esigenze, imprevisti. Sono fermamente convinto che i cittadini siano occhi in più sul territorio. Aiutano a intervenire in modo più efficace. A tutti chiedo collaborazione, anche segnalando disagi e disservizi. Non si può risolvere tutto schioccando le dita, ma l'impegno è garantito per tutti".

 

Ultimo aggiornamento

Lunedi 09 Novembre 2020