Da oggi la didattica a distanza. Sindaco e assessore: "Massimo supporto alla scuola e alle famiglie"

Data:
06 Novembre 2020
Immagine non trovata

È un nuovo inizio per la scuola, dopo quello del 14 settembre: da oggi, venerdì 6 novembre, con l’entrata in vigore del nuovo Dpcm (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri) si ripropone anche anche nella scuola di Bovisio Masciago la didattica a distanza. Era già accaduto durante il lockdown della primavera, aveva permesso di toccare con mano tutte le limitazioni che un monitor di un personal computer o un tablet non potranno mai superare quando si parla di insegnamento ma anche di socialità.

Ora, essendo la Lombardia una zona rossa, c’è l’obbligo di ricorrere alla didattica a distanza per i ragazzi del secondo e del terzo anno della scuola secondaria di primo grado.

“Il nostro pensiero di oggi – afferma Simone Carcano, assessore all’istruzione - è rivolto a tutti i ragazzi. A quelli che continueranno ad andare a scuola con tutte le limitazioni che questo virus ci impone, e a quelli che da oggi inizieranno nuovamente la didattica a distanza. Speravamo tutti che quest'ultima modalità, che non ci permette di vivere insieme la scuola, non si dovesse più ripetere. Invece viene chiesta una nuova grande sfida. È un momento complesso per tutti, in cui ci viene chiesto di mettere in campo il meglio di noi, paradossalmente nella distanza è oggi più che mai importante sentirsi vicini ed uniti”.

“Per molti – dichiara il sindaco Giovanni Sartori – questa sarà l’occasione per stare a casa da scuola, anche se alla fine ci si renderà conto della mancanza del rapporto con i compagni e con i docenti. Invito a cambiare il punto di vista: per tutti i nostri ragazzi deve diventare l’occasione per dimostrare di essere bravi. A tutti loro è richiesta responsabilità con la didattica a distanza. Sono certo che non deluderanno le aspettative di tutti, anche se la speranza resta quella di rivederli presto in classe. Da parte nostra, attraverso l’assessorato, tutto il sostegno possibile per i ragazzi e per le famiglie”.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 25 Novembre 2020