Fragilità o disabilità grave: come prenotare il vaccino

Data:
11 Aprile 2021
Immagine non trovata

A partire da venerdì 9 aprile i pazienti in condizioni di estrema vulnerabilità non in carico ad una struttura ospedaliera o con disabilità grave, ai sensi della L.104/92, art. 3, comma 3, possono prenotare la vaccinazione anti Covid-19 sulla piattaforma online dedicata.

Le persone non in grado di spostarsi autonomamente, a causa di certificati impedimenti allo spostamento, quindi impossibilitati a recarsi presso i centri vaccinali territoriali, possono prenotare la vaccinazione direttamente sulla piattaforma online dedicata indicando la necessità di essere vaccinati al proprio domicilio.

Rientrano in queste categorie le persone con elevata fragilità, inserite fra le categorie prioritarie, individuate dalle Raccomandazioni ad Interim sui gruppi target della vaccinazione anti SARS-CoV-2/COVID-19 (aggiornate il 10 marzo 2021).

Per sapere se si rientra tra le categorie prioritarie è consigliabile rivolgersi al proprio medico di medicina generale.

Persone con disabilità grave, ai sensi della L.104/92, art. 3, comma 3
Appartiene a questa categoria chi è in possesso di un verbale di accertamento dello stato di handicap dal quale risulti il riconoscimento della gravità ai sensi dell'art.3 comma 3 della legge 104.

Altre modalità di adesione
Postamat
Per prenotare non è necessario essere cliente di Poste Italiane, è possibile recarsi presso uno sportello automatico di Poste italiane (Postamat) presente in Lombardia, inserire la tessera sanitaria dell'assistito, il CAP di residenza/domicilio ed il numero di cellulare.

Portalettere
Il portalettere può effettuare una prenotazione per il vaccino anti Covid-19 a tuo nome. Chiedi il suo supporto per eseguire la procedura di prenotazione del vaccino. Il servizio è gratuito e solo i portalettere di Poste Italiane sono abilitati a fornirlo.

Call Center dedicato
Chiama il numero verde gratuito 800 894 545

I caregiver e i familiari conviventi delle persone con grave disabilità potranno prenotare la vaccinazione contestualmente alla prenotazione del soggetto disabile, attraverso la piattaforma dedicata. Sarà possibile indicare fino a 3 caregivers e/o familiari conviventi, che dovranno presentarsi al Centro vaccinale muniti di apposita autocertificazione.

I conviventi dei pazienti estremamente vulnerabili (limitatamente alle situazioni per le quali le Raccomandazioni Ministeriali prevedono la vaccinazione anche per loro), che accompagneranno all’appuntamento il soggetto da vaccinare, potranno essere vaccinati contestualmente, previa presentazione, al momento dell'accoglienza al Centro, di apposita autocertificazione.

Dal 16 aprile 2021 sarà consentito ai soggetti disabili gravi già vaccinati o non vaccinabili per età, di accedere al portale per effettuare la prenotazione dei propri caregiver/familiari conviventi.

I centri specialistici devono offrire la vaccinazione ai familiari conviventi delle persone estremamente vulnerabili (per le aree di patologie in cui è prevista tale opportunità) e ai familiari conviventi dei soggetti di età inferiore a 16 anni per tutte le aree di patologia della tabella 1 delle Raccomandazioni ministeriali.

Ultimo aggiornamento

Martedi 11 Maggio 2021