Gestire la PRIMA residenza - Per gli stranieri comunitari

  • Servizio attivo

I cittadini comunitari soggiornanti da oltre 3 mesi sul territorio nazionale devono richiedere l'iscrizione nell'anagrafe della popolazione al Comune di dimora.


A chi è rivolto

I cittadini comunitari soggiornati da oltre 3 mesi sul territorio nazionale devono richiedere l'iscrizione nell'anagrafe della popolazione al Comune di dimora, se rientrano in una delle seguenti categorie:

  • lavoratori subordinati o autonomi;
  • studenti iscritti presso un Istituto pubblico o privato e con la titolarità di un’assicurazione sanitaria o altro titolo nonché la disponibilità di risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari.
  • soggetti che, pur non essendo lavoratori o studenti, sono in possesso di risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari (pari almeno all’importo dell’assegno sociale) e sono titolari di un'assicurazione sanitaria che copra i rischi per sé e per la famiglia;
  • un familiare che accompagna o raggiunge un cittadino dell’Unione già residente.

NB: Per variazione di residenza proveniente da un altro comune in Italia  o per variazione indirizzo all'interno dello stesso comune consultare il seguente link Gestire la residenza – Comune di Bovisio Masciago

Per richiesta di prima residenza in Italia con provenienza da Paesi extra UE consultare il seguente link Gestire la PRIMA residenza – Per gli stranieri extracomunitari – Comune di Bovisio Masciago

Descrizione

 

I cittadini dell’Unione Europeae i loro familiari hanno diritto a soggiornare nel territorio nazionale per un periodo non superiore a tre mesi senza essere sottoposti ad alcuna formalità, salvo il possesso di un documento d’identità valido per l’espatrio secondo la legislazione dello Stato di cui hanno la cittadinanza (Passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio del paese estero). Anche per i cittadini extracomunitari che accompagnano o raggiungono il cittadino appartenente ad uno Stato dell’Unione Europea è sufficiente il possesso del passaporto in corso di validità e del visto d’ingresso rilasciato dall’autorità consolare italiana nel paese di provenienza. Trascorsi 3 mesi di soggiorno  sul territorio nazionale, i cittadini comunitari devono richiedere l’iscrizione nell’anagrafe della popolazione al Comune di dimora

Copertura geografica

Comune di Bovisio Masciago

Come fare

E' necessario presentare l'istanza "Modulo Ministeriale di Dichiarazione residenza", corredato dai documenti indicati nell' "Allegato B Comunitari primo soggiorno" e consegnarla all'ufficio demografici, previo appuntamento prenotabile online cliccando su "Prenota appuntamento" , disponibile sulla presente pagina web, alla sezione ACCEDI AL SERVIZIO.

Cosa serve

Per la pratica di iscrizione anagrafica è necessario presentare la seguente documentazione debitamente compilata:

  • Modulo Ministeriale Dichiarazione Residenza debitamente compilato e sottoscritto
  • Fotocopia passaporto o carta d’identità equipollente di ciascun componente
  • Atti originali tradotti e legalizzati rispetto alle convenzioni vigenti solo qualora si volesse richiedere l'attribuzione parentela.
  • Se la residenza è richiesta sulla  base dei  requisiti  economici è necessario effettuare dichiarazione di possesso delle risorse economiche sufficienti al mantenimento proprio e di eventuali familiari " - "Risorse Economiche Cittadini Comunitari"
  • Se si occupa l’alloggio con  titolo è necessario presentare  fotocopia dell'atto  di proprietà, contratto d’affitto, comodato ecc…
  • Se si occupa l’alloggio senza titolo è necessario far firmare e compilare dal proprietario di casa il modulo "Dichiarazione Proprietario Immobile", allegando copia fronte e retro del documento d'identità del firmatario.
  • nel caso in cui nell’appartamento sia già presente altra o più persone occorre presentare la dichiarazione di convivenza o abitazione firmata dal capo famiglia (intestatario scheda) - Vedere modulo "Consenso occupanti dell'abitazione"
  • eventuale modulo aggiuntivo di più componenti famigliari che richiedono la residenza - vedere "Modulo aggiuntivo più richiedenti"

 

Cosa si ottiene

  • provvedimento di accoglienza dell'iscrizione anagrafica richiesta, in caso di accertamento positivo
  • l'accesso ai servizi demografici (richiesta e ricezione di certificati anagrafici);
  • la scelta del medico di famiglia, da richiedere all'ASL;
  • la competenza territoriale degli uffici giudiziari e la ricezione di raccomandate e atti giudiziari.

Tempi e scadenze

La dichiarazione di residenza deve essere effettuata entro 20 giorni dal trasferimento stesso. L'ufficio anagrafe registra la stessa entro i 2 giorni lavorativi successivi alla data di ricezione dell'istanza mentre gli effetti giuridici della variazione di residenza decorrono dal giorno di presentazione della dichiarazione all'ufficio anagrafe. Il Comune ha poi 45 giorni di tempo per effettuare gli accertamenti relativi all'effettiva sussistenza della dimora abituale.

2 giorni

REGISTRAZIONE DELLA RESIDENZA

l'ufficio anagrafe registra la stessa entro i 2 giorni lavorativi successivi alla data di ricezione dell'istanza mentre gli effetti giuridici della variazione di residenza decorrono dal giorno di presentazione della dichiarazione all'ufficio anagrafe - cosiddetta RESIDENZA IN TEMPO REALE

45 giorni

TEMPISTICA ACCERTAMENTI

Ha seguito della presentazione dell'istanza, il Comune ha 45 giorni di tempo per effettuare gli accertamenti relativi all'effettiva sussistenza della dimora abituale.

Procedure collegate

L'ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO REGOLARE 

Può essere richiesta contestualmente all'iscrizione anagrafica; l'ufficiale d'anagrafe rilascerà,  a seguito del pagamento  dell'imposto di bollo pari a €16,00 da parte del richiedente, apposito certificato attestante il soggiorno regolare.

In alternativa  l'Attestazione di soggiorno regolare può essere richiesta successivamente all'iscrizione anagrafica, presentando apposita istanza (vedere modulo "Attestazione regolare comunitari").

L'ATTESTAZIONE DI SOGGIORNO PERMANENTE

Può essere richiesto dal cittadino comunitario residente a seguito del soggiorno regolare, legale e continuativo in Italia per cinque anni. La continuità di soggiorno non viene interrotta da assenze che non superino complessivamente sei mesi l’anno, assenze di durata superiore a sei mesi per l’assolvimento degli obblighi militari, assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattie gravi, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo.Per effettuare la richiesta,  è necessario compilare il modulo " Attestazione Soggiorno Permanente Comunitari" scaricabile dalla presente pagina. L'istanza  può essere presentata per sé stessi e per i figli minori.

Sia la richiesta per il rilascio dell' "Attestazione regolare comunitari" sia quella per il rilascio dell'"Attestazione Sogg. Permanente comunitari" dovranno essere  consegnate a mano all'ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico (lunedì dalle 9.00 alle 12.30 e giovedì dalle 15.00 alle 18.00)

 

Quanto costa

Le procedure per l'iscrizione anagrafica non comportano costi.

Per il rilascio dell' "Attestazione di soggiorno permanente" e dell' "Attestazione di soggiorno regolare" è necessario presentare insieme all'istanza  n. 2 marche da bollo.

Accedi al servizio

Oppure, puoi prenotare un appuntamento e presentarti presso gli uffici.

Documenti

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 14/02/2024, 08:32

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona